Prossimo Appuntamento

Il CLU si riunisce
Giovedì 7 giugno alle ore 18:00
presso la sede del Comitato di Quartiere dell’Alberone
via Appia Nuova 357

Alternanza Scuola Lavoro

Si registra malcontento verso l’ASL ma allo stesso tempo viene negato un confronto nelle scuole per evitare che si sviluppino posizioni critiche. In questo senso il lavoro del CLU crea la possibilità, nei limiti delle forze messe in campo, di formare consapevolezza.
Il malessere verso l’ASL si manifesta però in forme contrapposte, evidenziando anche in questo campo una divisione di classe. Nei settori sociali più benestanti sembra essere visto come una perdita di tempo, nei settori sociali più popolari sembra prevalere la richiesta di retribuzione.
Si segnalano comunque iniziative, sia pure ancora frammentate, contro l’ASL, come ad esempio una partecipata assemblea a Torino dove è stata richiesta l’abrogazione della legge.
Il CLU ha partecipato Giovedì 24 maggio ad un’assemblea territoriale a Largo Agosta, dove sono stati portati i vedemecum ed è stato effettuato un intervento contro l’ASL portando anche l’esempio di Aci Informatica di contrasto all’ASL nei luoghi di lavoro attraverso un confronto con gli studenti.

Libertà di Sciopero

Il CLU ha partecipato, con un proprio volantino, al presidio di Venerdì 18 a Montecitorio indetto dal sindacalismo di base contro la legge che limita il diritto di sciopero e i suoi recenti inasprimenti.
La partecipazione al presidio è stata sostanzialmente di testimonianza, manifestando l’assenza dello sviluppo di una conflittualità diffusa di lavoratrici e lavoratori sull’argomento.
Nell’ambito della discussione nel CLU su questi temi, in particolare sulla repressione in atto in diverse aziende contro le lavoratrici e i lavoratori “rei” di pubblicare critiche, è stato reso nota l’esistenza di un regolamento ATAC che vieta alle lavoratrici e ai lavoratori di operare critiche all’azienda, pena pesanti sanzioni disciplinari. E’ questo un tema su cui si continuerà a sviluppare il ragionamento perché è inconcepibile che l’azienda abbia potere di repressione anche al di fuori della prestazione lavorativa sulle opinioni espresse dalle lavoratrici e dai lavoratori.

Sanità

Una delegazione del Coordinamento Cittadino Sanità ha partecipato ad una assemblea a Firenze il 26 maggio sui temi della sanità pubblica. Questo ha permesso di creare nuove connessioni con alcune realtà attive in altre regioni. Nell’assemblea sono stati fissati altri appuntamenti a cui parteciperemo.
Proseguono i volantinaggi del Vademecum per Evitare le Liste di Attesa e sono in preparazione anche delle iniziative per rafforzare la pubblicizzazione dell’iniziativa.
Sono state inviate delle richieste formali di informazioni sulle liste di attesa a tutte le ASL e alla Regione Lazio.
Il CLU ha partecipato anche alla manifestazione del 26 maggio.
Tutti i dettagli delle attività del Coordinamento Cittadino Sanità a questo indirizzo.
La prossima riunione del CCS è fissata per lunedì 11 giugno ore 17:00 all’Auletta del Policlinico.

Share This