CONTRO LA REPRESSIONE NEI POSTI DI LAVORO

Martedì 11 giugno al Policlinico alle 12,00 è fissato il Consiglio di Diciplina per Peppe, infermiere del Policlinico.

L’accusa è che avrebbe leso l’immagine dell’Azienda per aver condiviso sulla sua pagina Facebook un comunicato del Coordinamento Cittadino Sanità nel quale si denunciava un trattamento “di favore” nei confronti di un senatore del PD, al quale è stato assicurato un preziosissimo posto di Rianimazione, senza che ne avesse alcun bisogno, mentre decine di pazienti più bisognosi di lui aspettavano da giorni un posto letto nell’inferno della spianata di barelle nelle varie “piazzette” del Pronto Soccorso.

Questo trattamento di favore è stato “garantito” dall’intera catena di comando della Sanità della Regione Lazio a partire dall’Assessore della Sanità D’Amato, dal Direttore del Policlinico Panella, dal responsabile del Pronto Soccorso Pugliese, tutti presenti ad omaggiare l’illustre paziente, senza minimamente occuparsi di tutti gli altri.

Peppe rischia il licenziamento perchè “recidivo” avendo già subito, da poco, tre mesi di sospensione, senza retribuzione per aver denunciato in un intervista le condizioni di pazienti e lavoratori.

MARTEDI’ 11 GIUGNO ORE 12:00
PRESIDIO DIREZIONE POLICLINICO UMBERTO I°

PER UNA SANITA’ PUBBLICA, GRATUITA, UNIVERSALE, UMANIZZATA

Mercoledì 12 Giugno il Coordinamento Cittadino Sanità è stato convocato presso la Direzione della ASL Rm2, in via Filippo Meda per un incontro in merito alle richieste fatte di sospensione dell’intramoenia se non rispetta un sostanziale equilibrio nei tempi d’attesa con visite e prestazioni “istituzionali”.

In alternativa è stato chiesto che la stessa ASL debba assumersi l’onere della differenza della spesa tra visita o prestazione in “regime istituzionale” e quella in intramoenia, come previsto dalla normativa.

Insomma basta all’intramoenia usata come saltafile a pagamento!

Si tratta di un passaggio importante di questa vertenza messa su con tanta fatica e tenacia dal Coordinamento Cittadino Sanità e dal Movimento per il Diritto all’Abitare, ma non ci facciamo grandi illusioni su questo incontro, gli interessi in gioco sono enormi.

Quindi invitiamo chi volesse sotenere la delegazione che incontrerà la Asl Rm2 a venire mercoledì, la cosa più importante però, è riuscire in tempi brevi, a costruire iniziative di lotta partecipate ed incisive a sostegno di questa vertenza anche in base a quello che ci verrà detto.

Bisogna estendere e dare forza a questo percorso di lotta che vuole costituire un cuneo con il quale invertire il processo dilagante di privatizzazione della Sanità e di esclusione delle fasce più deboli della popolazione dai servizi sanitari.

Un invito rivolto a tutti e tutte.

MERCOLEDI’ 12 GIUGNO ORE 10:30
Incontro con la Asl Rm 2
Via Filippo Meda 35

Coordinamento Cittadino Sanità

Movimento per il Diritto all’Abitare

Roma, 5 giugno 2019

Il Coordinamento Cittadino Sanità si riunisce ogni lunedì alle 17,00 all’Auletta dei Lavoratori del Policlinico

Share This