Il Coordinamento Cittadino Sanità – a seguito della lettera inviata (che alleghiamo) il 31 maggio a tutte le ASL di Roma per richiedere informazioni dettagliate sui piani per il governo delle liste di attesa – è stato ricevuto il 2 luglio dalla ASL RM4.

La ASL RM4 era rappresentata dal Direttore Sanitario Dott.ssa Carmela Matera, dalla Responsabile Unica Aziendale per il Governo delle Liste di Attesa Dott.ssa Rita Caputo e dalla Sig.ra Fregnan, assistente amministrativo UOC Sistemi Informatici ICT.

Questo incontro si inserisce all’interno della campagna per una Sanità pubblica, gratuita, universale e umanizzata, e che in questo periodo vede il Coordinamento Cittadino Sanità impegnato, tra le altre cose, nella diffusione di un Vademecum per Evitare le Liste di Attesa.

Abbiamo dunque chiesto maggiori chiarimenti su:

  • L’applicazione del decreto legislativo 124 /1998;
  • Piano di governo delle liste di attesa così come specificato nella nostra lettera del 31 maggio;
  • Dati statistici relativi ai tempi di attesa per le prestazioni del SSN e dell’intramoenia.

La ASL RM4 – che ci aveva già inviato alcuni dati nei giorni precedenti – si è impegnata a fornirci ulteriori dati analitici su quanto si sta realizzando per la riduzione delle liste di attesa, tenuto conto anche dell’aggiornamento del piano per la riduzione delle liste di attesa deliberato lo scorso anno.

Inoltre siamo stati informati della costituzione – con delibera del 20 marzo 2018 – dell’Osservatorio Aziendale sulle Liste di Attesa. Tale Osservatorio è composto dai vertici della ASL RM4, da rappresentanti di CGIL-CISL-UIL e da Cittadinanzattiva. Le rappresentanti della ASL RM4 hanno dato la propria disponibilità ad accogliere – previo richiesta formale – anche il Coordinamento Cittadino Sanità all’interno dell’Osservatorio.

L’incontro, che è durato circa due ore, si è svolto in un clima di collaborazione e disponibilità delle rappresentanti della ASL RM4 ad illustrare puntualmente il piano attuativo per il governo delle Liste di Attesa evidenziando altresì le difficoltà – soprattutto di carenza di organico – presenti nella ASL oltre gli impegni precedentemente illustrati.

Consideriamo l’incontro con la ASL RM4 un utile passaggio nel percorso di approfondimento delle problematiche territoriali della sanità oltre che un potenziale esempio per lo sviluppo di relazioni fra il Coordinamento Cittadino Sanità e gli amministratori della sanità sul territorio volto alla sollecitazione di interventi e investimenti pubblici a garanzia della salute delle persone presenti sul nostro territorio.

Per queste ragioni proseguono le mobilitazioni per una Sanità pubblica, gratuita, universale e umanizzata.

3 luglio 2018

COORDINAMENTO CITTADINO SANITA’ – ROMA

Share This