INCONTRO ASL ROMA 2

Esito incontro e mobilitazione del 18 aprile 2019

PRESIDIO AL SANTA CATERINA

18 APRILE ORE 10:00
Via Forteguerri 4

La Sanità NON è uguale per tutti

Raccogliamo, e volentieri diffondiamo, una testimonianza su un grave episodio accaduto al Policlino Umberto I di Roma, emblematico del modo di gestire la Sanità Pubblica.

Presidio alla Asl Rm2

La mobilitazione da i suoi primi frutti: ottenuto l’incontro con la Asl Roma 2

VADEMECUM PER EVITARE LE LISTE DI ATTESA

Scarica, Stampa e Diffondi il Vademecum.

LIBERTA' DI SCIOPERO!

Un Documento di Analisi del CLU

Comunicato Stampa

Il Coordinamento Cittadino Sanità ha effettuato un nuovo incontro con la ASL RM6, rappresentata dal Direttore Sanitario. Si consolida il confronto continuo nell’ambito delle iniziative per una sanità pubblica, gratuita, universale e umanizzata.

Comunicato Stampa

Il giorno 2 luglio Coordinamento Cittadino Sanità ha effettuato un incontro con la ASL RM4 in risposta alle lettere inviate a tutte le ASL sul problema delle Liste di Attesa.

ARTE DELLA LOTTA

Guarda il “Vademecum per il Lavoratore del XXI secolo”, un opuscolo realizzato per offrire strumenti di difesa e lotta a lavoratrici e lavoratori. Stampa, ripiega e diffondi tra i lavoratori. Una volta spiegato si spiega da se.

Giornata di mobilitazione il 4 aprile, con il Coordinamento Cittadino Sanità e i Movimenti per il Diritto all’Abitare che hanno improvvisato un presidio alla sede dell’Asl Roma 2 per reclamare un confronto sui problemi della sanità.
Chiediamo che venga sospesa l’intramoenia a pagamento se nel servizio pubblico non vengono abbattute le liste di attesa.
Chiediamo di garantire l’accesso alla sanità pubblica alle fasce più deboli tra cui i migranti vessati dalle leggi sulla sicurezza di Lupi, Minniti,Orlando e Salvini.
Da tempo chiediamo un confronto (finora negato) su questi temi. Oggi ce lo siamo preso con la mobilitazione.
L’incontro è fissato per il 18 aprile. Per noi è solo l’inizio. 

Tutti i dettagli delle iniziative sono visionabili a questo link.

CONTRO LA REPRESSIONE NELLA SANITA’

TAVOLO PER ROMA

Da molti anni stiamo assistendo a un costante degrado delle condizioni di lavoro e di vita nella nostra città. Le politiche di taglio dei servizi e aumento dell’imposizione fiscale, la desertificazione dell’apparato produttivo della città hanno provocato una visibile crescita della diseguaglianza sociale ed economica. Tutto ciò si sta inoltre concretizzando in migliaia di LICENZIAMENTI e in ulteriori processi di DELOCALIZZAZIONE.
Riuscita la mobilitazione del 17 ottobre al MISE che ha colto l’obiettivo di portare in piazza durante il Tavolo per Roma la voce dei soggetti che subiscono i tagli ai servizi pubblici, i licenziamenti, l’abbattimento dei salari fino allo schifo del lavoro gratuito obbligatorio per gli studenti.
Ma la battaglia continua. Per rivendicare la nostra piattaforma. Per un piano di sviluppo della città che metta al centro il benessere dei suoi abitanti e non il profitto e la speculazione di pochi. 

Nasce il C.L.U.

Il 7 luglio 2017 il Coordinamento Lotte Unite si presenta alla Città con una partecipata Assemblea Cittadina. Più di 150 partecipanti e oltre 25 contributi ci hanno obbligato a prolungare l’assemblea oltre i tempi inizialmente previsti.

Non ci montiamo la testa, siamo ancora un organismo in gestazione. L’auspicio è che si moltiplichino le strutture e le lotte delle lavoratrici e dei lavoratori per dare corpo ad un forte movimento cittadino e nazionale che recuperi il protagonismo diretto dei proletari

DOCUMENTI

ARTE DELLA LOTTA

Guarda l’opuscolo “Arte della Lotta: Vademecum per il Lavoratore del XXI secolo”, realizzato dal C.L.U. per offrire strumenti di difesa e lotta a lavoratrici e lavoratori.

PIATTAFORMA ROMA

Stanno creando un deserto e lo chiameranno Roma. Leggi la piattaforma proposta dal CLU sul  costante degrado delle condizioni di lavoro e di vita nella città.

PIATTAFORMA NAZIONALE

Il peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro di noi tutti nasce dalle politiche governative filopadronali. Leggi la piattaforma proposta dal CLU al riguardo.

Referendum ATAC: Perdono i Nemici del Servizio Pubblico

Il Comunicato del CLU sul Referendum per liberalizzare l’ATAC, che ha visto prevalere largamente l’astensione.

Share This